Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale

Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | DISCUSSIONI RECENTI | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 I NOSTRI SALUMI
 **I SALUMI CASALINGHI**
 Spalla Cruda "Iberica" (Paleta Iberica)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Reg.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 23 ott 2011 : 19:34:01  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
La "Paleta" (spalla di maiale) in Spagna segue in qualche modo le sorti del fratello posteriore più famoso, lo "Jamòn".
Un suino Pata Negra allevato a ghiande in Estremadura fornirà due "Jamon de Pata Negra de bellota " e due "Paletas de Pata Negra de bellota", cioè due prosciutti di alta qualità e due spalle di qualità certo non inferiore.
In Italia, di solito, si è più inclini a concentrarsi sul quarto posteriore, relegando la spalla a produzioni di carattere più squisitamente industriale, con le ovvie - dovute - eccezioni relative a produzioni di buon pregio come la Spalla di S.Secondo o alcune "spalle crude" variamente sparse sul Territorio.

Ma ciò che differenzia sostanzialmente un prosciutto iberico di altissima qualità, e di conseguenza la relativa spalla, non è soltanto la razza di suino impiegata e l'alimentazione, ma soprattutto la stagionatura, davvero particolare.

Rendendomi conto che l'aspetto qualitativo delle carni di partenza non può essere sottovalutato, mi accingo tuttavia a tentare (per la seconda volta - la prima era riuscita perfettamente-) la produzione di una "Paleta" in puro stile iberico.
Premetto che la sto iniziando nel periodo sbagliato, ma a ragion veduta. Nel frattempo, ecco passo per passo le varie fasi della lavorazione.

(Continua...)

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 23 ott 2011 : 20:33:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Per una spalla di maiale di circa 5 Kg (compresa di zampino) gli ingredienti sono:

- 1Kg Sale grosso integrale essiccato in forno
- 50 g di sale integrale fino essiccato in forno
- 1g salnitro

Il passaggio del sale in forno serve, ovviamente, per riconferirgli tutto il suo potere igroscopico. Il salnitro è altresì necessario per garantire salubrità ad un processo per molti versi difficile da gestire.
Se non si vuole utilizzare il salnitro, tanto meglio, ma non mi assumo alcuna responsabilità sul risultato finale.

Per prima cosa occorre procurarsi una spalla di maiale del peso (alla macellazione) di 4-6 Kg, tagliata in modo opportuno.




Per quanto mi riguarda, l'ho fatta isolare dalla mezzena dal mio scalcatore di fiducia che ha una grande maestria nel taglio, oltre ad avere un profondo rispetto per l'animale che si è sacrificato per noi. Il rispetto è fondamentale: un buon salume deriva da animali vissuti felici, almeno per tutta quella vita che gli è stata concessa e che -altrimenti- non avrebbero vissuto.
Ma qualunque macellaio istruito sulle necessità del caso potrà fare un buon lavoro

Portata a casa la spalla, ho provveduto a rifilarla ulteriormente, pareggiando la parte ossea in modo da portarla a filo con il resto della carne. Ho rifilato anche la carne eccedente, fino ad ottenere una superficie piuttosto omogenea.



A questo punto la superficie della spalla è stata massaggiata con il sale fino miscelato al salnitro, ed il tutto è stato poi ricoperto con sale grosso.



La salagione continuerà per 6-7 giorni a circa 4°C con umidità 80-90%. L'ideale sarebbe appoggiare il tutto su una tavola di legno in un ambiente ad umidità controllata, ma va benissimo anche rinchiudere la spalla in un sacco di plastica mettendola in frigorifero, curando di scolare ogni giorno i liquidi formatisi ed aggiungendo eventualmente ancora sale grosso. Lasciare la spalla "in ammollo" nei suoi liquidi non provoca alcun problema, ma sicuramente il risultato finale sarà diverso, poichè il "prosciutto" (di qualunque tipo), a differenza di altri tagli di carne, richiede che i "fluidi" si allontanino, lasciando una carne piuttosto disidratata che possa interagire correttamente con i grassi periferici e i grassi infiltrati. Se vogliamo poi discutere su questa ultima affermazione, non c'è problema

(continua...)

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 24 ott 2011 : 23:51:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mentre attendo con pazienza che la "paleta" si intrida di sale e che sia pronta per le successive lavorazioni, vorrei fare alcune considerazioni sul "taglio" spagnolo.
A differenza dei prosciutti italiani, ricoperti di cotenna ed accuratamente stuccati con la nota miscela di strutto e farina, i prosciutti spagnoli pregiati essiccano e stagionano in modo molto più "libero".
Addirittura esiste il cosiddetto "corte (taglio) serrano" che riduce la cotenna ai minimi termini.
Per capirci, inserisco una foto della nostra "paleta" sottoposta ad un ipotetico "corte serrano":



Tutta la parte delimitata dovrebbe essere asportata. Ma non del tutto: solo la zona superficiale della cotenna, in modo da lasciare uno strato di grasso a proteggere la carne sottostante.
Taglio difficile e decisamente interessante, indispensabile se si vuole produrre un prosciutto in stile spagnolo tradizionale, non indispensabile nel caso della spalla. Che infatti, per ora, riposa tranquilla con tutta la sua cotenna.

(Continua...)

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Jasonmolinari
MODERATORE Sezione Internazionale


Stato: USA
Prov.: GA
Città: Atlanta


618 Messaggi

Inserito il - 25 ott 2011 : 13:44:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Interessante...purtroppo mi sara' difficile trovare una spalla tagliata adeguatamente!

Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 26 ott 2011 : 20:04:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by Jasonmolinari

Interessante...purtroppo mi sara' difficile trovare una spalla tagliata adeguatamente!



Stampa una foto e trova qualcuno che, da un quarto anteriore, riesca a tagliarti il pezzo
Ah, per la cronaca, il maiale impiegato in questa preparazione è di razza Duroc, che ha qualche affinità con il "Pata Negra" Iberico. Probabilmente sarebbe stato ancora meglio utilizzare un Cinta Senese allevato in modo biologico. Tuttavia, stante la difficoltà della realizzazione della "paleta" e il prezzo (eccessivo, anche se giustificato) del Cinta, ho preferito scendere a compromessi con un Duroc semibrado, comunque di ottima qualità.

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 05 nov 2011 : 11:16:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ecco la spalla, al termine del periodo di salatura. E' stata accuratamente lavata, ed ora è in fase di asciugatura.


Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 06 dic 2011 : 22:01:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Questa è la spalla adesso, dopo circa un mese di stagionatura:




La parte che mi preoccupava di più, e cioè quella che si può vedere nell'immagine in basso a sinistra, è stata correttamente colonizzata da sufficienti quantità di Penicillium candidum. Si tratta di osso, attraverso il quale ogni sorta di patogeno sarebbe stato in grado di veicolarsi nella ciccia. Per fortuna la delicata muffa bianca ha impermeabilizzato e creato avamposti, e da questo punto di vista sono dunque tranquillo. Il resto della carne risulta estremamente profumato, e la stagionatura procede bene, come previsto.
Vorrei tuttavia far notare i comprimari presenti nell'immagine: un lonzino conciato con peperone dolce e, a destra, una sezione di coscia di Aveglinese conciata con vino e pepe nero.
In basso, nel cestello inox, c'è una forma di camembert, che fornisce preziose muffe all'ambiente.
E in alto, quasi invisibile, c'è un salume di anatra davvero particolare. Ma di questo parleremo in futuro...

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

boriC
Utente


Stato: Italy


3 Messaggi

Inserito il - 05 feb 2012 : 12:44:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sto guardando un programma televisivo che parla di prosciutto, visto che sono bloccato in casa dalla neve.
Mi ha molto colpito che dicano cose che ho letto spesso qui sulla umidita' e sulla temperatura, e sulla difficolta' di dare regole standard perche' ogni prosciutto ha bisogno di una attenzione specifica, cioe' non si puo' generalizzare.
Detta questa cosa, mi piacerebbe sapere come procede la stagionatura di questa spalla cruda, che mi sembra nello stesso tempo facile da fare e irraggiungibile per un principiante come me.
Ma piano piano ci arrivero' anche io, l'argomento mi piace tantissimo.
Torna all'inizio della Pagina

mattleyy
SAC Esperto


Stato: Italy
Prov.: Sardegna


95 Messaggi

Inserito il - 05 feb 2012 : 16:22:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Paolo,
mi chiedevo perché date questa forma alla spalla??
Dalla stessa spalla si riesce ad ottenere una forma di tutto rispetto, dalla forma circolare quasi disegnata a goniometro..
Che secondo me, da tutto un altro aspetto e vista con piu curiosità..
Sai che qui in Sardegna nella zona dell Ogliastra, e non solo, alla stessa spalla lasciamo ataccata anche il guanciale e viene condito tutto insieme, immaginati una spalla tonda cmoe io ho rifilato i miei prosciutti, in piu la parte del quanciale che finisce lasciando intatta la forma del muso ossia a punta come i guangiali rifilati nella mia produzione..
E' uno spettacolo alla vista, solo estetica ovviamente..

Un altra cosa, perche dalla tua spalla non hai estratto la paletta??
Anche quella noi la togliamo!!

Torna all'inizio della Pagina

Jasonmolinari
MODERATORE Sezione Internazionale


Stato: USA
Prov.: GA
Città: Atlanta


618 Messaggi

Inserito il - 05 feb 2012 : 16:50:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mattleyy, intendi questo? Troppo bello:


Torna all'inizio della Pagina

mattleyy
SAC Esperto


Stato: Italy
Prov.: Sardegna


95 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 00:12:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Esatto Jeson,
dove è stata scattata?
Cè anche una maschera dei Mamuthones!!!

Torna all'inizio della Pagina

Alessandro
Amministratore


Stato: Italy
Prov.: Asti
Città: Asti


1674 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 10:41:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
semplicemente favoloso!

Alessandro Morreale
Amministratore
Torna all'inizio della Pagina

Jasonmolinari
MODERATORE Sezione Internazionale


Stato: USA
Prov.: GA
Città: Atlanta


618 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 13:27:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by mattleyy

Esatto Jeson,
dove è stata scattata?
Cè anche una maschera dei Mamuthones!!!



Devo chiedere a mio fratello, ma probabilmente era su la Maddalena, oppure verso Su Gologone/Orgosolo
PS: dietro la spalla c'e' un piatto che dice "La Maddalena"....mistero risolto :)


Modificato da - Jasonmolinari in data 06 feb 2012 13:28:53
Torna all'inizio della Pagina

mattleyy
SAC Esperto


Stato: Italy
Prov.: Sardegna


95 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 15:18:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Si l ho letto anche io..
Ma posso assicurarti che alla maddalena non è stato fatto quel lavoro :)
Quello viene dal centro Sardegna, barbagia o ogliastra..

Torna all'inizio della Pagina

Jasonmolinari
MODERATORE Sezione Internazionale


Stato: USA
Prov.: GA
Città: Atlanta


618 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 15:32:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by mattleyy

Si l ho letto anche io..
Ma posso assicurarti che alla maddalena non è stato fatto quel lavoro :)
Quello viene dal centro Sardegna, barbagia o ogliastra..



Heh, no di sicuro hai ragione...a la maddalena non e' stato fatto. Sara' stato in un negozio di roba sarda...penso anche di sapere quale negozio....e' lo stesso dove compro i miei mieli sardi e bottarghe varie (tonno e spada) ed altre mangerie!

Torna all'inizio della Pagina

mattleyy
SAC Esperto


Stato: Italy
Prov.: Sardegna


95 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 15:44:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Vieni ogni anno in Sardegna?
Per il miele ti posso presentare il padre di una cara amica che per le api è fanatico, figurati per il miele :):)

Torna all'inizio della Pagina

Jasonmolinari
MODERATORE Sezione Internazionale


Stato: USA
Prov.: GA
Città: Atlanta


618 Messaggi

Inserito il - 06 feb 2012 : 15:57:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by mattleyy

Vieni ogni anno in Sardegna?
Per il miele ti posso presentare il padre di una cara amica che per le api è fanatico, figurati per il miele :):)


Quando vivevo in Italia, si...adesso purtroppo no... volevamo venire quest'anno ma mi sa che stiamo a milano quando torno quest'estate...troppo difficile con un bambino di 4 mesi...speriamo l'anno prossimo!

Torna all'inizio della Pagina

carmine
SAC


Stato: Italy
Prov.: Benevento
Città: San Nazzaro (BN)


136 Messaggi

Inserito il - 12 feb 2012 : 08:24:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Paolo.
Potresti dirmi se lo strutto va usato quello sciolto o crudo? in quali proporzioni? Naturalmente ci vuole anche il pepe nero no? Grazie.
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 12 feb 2012 : 09:22:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by carmine

Ciao Paolo.
Potresti dirmi se lo strutto va usato quello sciolto o crudo? in quali proporzioni? Naturalmente ci vuole anche il pepe nero no? Grazie.



Ho effettivamente stuccato la spalla, con un impasto di strutto a temperatura ambiente, farina e pepe. Le proporzioni sono quelle necessarie per ottenere una pasta mobida in grado di essere spalmata facilmente. Inoltre ho aggiunto una piccola quantità di peperoncino superficiale. L'aspetto della spalla, attualmente, è questo:



Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Alessandro
Amministratore


Stato: Italy
Prov.: Asti
Città: Asti


1674 Messaggi

Inserito il - 12 feb 2012 : 10:25:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Giusto per curiosità, mi sai dire di che %UR gode in questo periodo? Io ce l'ho in cantina ed è un po' bassina (60-65%), stavo pensando di trasferirla subito in cella

Alessandro Morreale
Amministratore
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 12 feb 2012 : 10:48:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by Alessandro

Giusto per curiosità, mi sai dire di che %UR gode in questo periodo? Io ce l'ho in cantina ed è un po' bassina (60-65%), stavo pensando di trasferirla subito in cella



Visto che la sto facendo in stile vagamente "iberico" (stuccatura a parte) la sto facendo stagionare con UR attorno al 70% e temperature piuttosto basse che cresceranno naturalmente (si spera) con l'arrivo della primavera.

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

carmine
SAC


Stato: Italy
Prov.: Benevento
Città: San Nazzaro (BN)


136 Messaggi

Inserito il - 13 feb 2012 : 10:38:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Paolo e grazie.
La foto della spalla si presenta molto bene, non ho mai preso in considerazione quest'alternativa di stagionare anche una spalla intera, di solito dalla spalla ci ricavo il piccione e lo faccio come un capocollo, l'anno scorso per la prima volta ho provato a fare il prosciutto crudo, ho scoperto tardi che si doveva prosciugare la vena femorale, in ogni caso l'ho fatto asciugare per bene poi prima di darci il mastice e non avendo l'osso di cavallo l'ho sondato con uno stecchino di bambù, quelli che si usano per gli spiedini, sembra che è andato tutto bene, la spalla da te illustrata ha delle esigenze particolari diverse oppure si sala per 10/15 giorni e si continua come il prosciutto crudo? Poi vedo dalla foto che vi è un discreto calo peso dovuto all'asciugatura, evidentemente era asciutta abbastanza da fare quest'operazione che considerato i tempi di realizzo a me poteva sembrare un pò prematura questa stuccatura per questi periodi dell'anno, potresti darmi qualche dritta?
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 13 feb 2012 : 17:36:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by carmine


l'anno scorso per la prima volta ho provato a fare il prosciutto crudo, ho scoperto tardi che si doveva prosciugare la vena femorale


Sì, la vena femorale è l'elemento più critico nei prosciutti. Per ripulirla bene utilizzo un tubicino in plastica montato su una normale siringa al posto dell'ago, che inserisco poi nell'arteria stessa, iniettando dentro una salamoia satura.
Poi "risucchio" la salamoia con la siringa stessa, e l'arteria si pulisce perfettamente.

quote:
non avendo l'osso di cavallo


Se riesci a procurarti uno stinco di cavallo in una macelleria equina (tra l'altro è ottimo preparato come stracotto) puoi facilmente costruirtene uno.

quote:
si sala per 10/15 giorni e si continua come il prosciutto crudo?


Nonostante la maggior presenza di connettivo, tendo a tenerla in salagione per il periodo canonico di un giorno/Kg, anche se poi tale periodo viene sempre aumentato di uno-due giorni.

quote:
Poi vedo dalla foto che vi è un discreto calo peso dovuto all'asciugatura, evidentemente era asciutta abbastanza da fare quest'operazione che considerato i tempi di realizzo a me poteva sembrare un pò prematura questa stuccatura per questi periodi dell'anno, potresti darmi qualche dritta?


Hai visto bene, l'ho stuccata in anticipo per evitare un'eccessiva disidratazione, considerato anche il minor spessore della spalla rispetto ad un prosciutto.


Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

carmine
SAC


Stato: Italy
Prov.: Benevento
Città: San Nazzaro (BN)


136 Messaggi

Inserito il - 14 feb 2012 : 07:10:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Paolo.
Ho capito bene tutto e molto chiaro, tranne un paio di cosette.
Come faccio ad individuare questa vena? Immagino sia nei pressi della rotula, non penso sia un grosso buco visibile all'istante.
Trovo anche molto ingegnoso questa tua idea del tubicino, ed è sorprendente notare che quando una persona si applica presto o tardi un sistema lo si trova.
Riguardo a questo tubicino quanto dev'essere lungo e a quale profondita lo spingi più o meno?
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 15 feb 2012 : 21:12:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by carmine

Come faccio ad individuare questa vena? Immagino sia nei pressi della rotula, non penso sia un grosso buco visibile all'istante.


Se parti dallo zampino (o dalla zona dello stesso, qualora la coscia ne fosse priva), e premi con il pollice la parte nella quale sono evidenti le arterie, e prosegui la pressione scendendo verso la parte più carnosa della coscia, ti assicuro che non avrai dubbi
In ogni caso l'arteria femorale "spunta" nel prosciutto fresco pronto per la salatura molto vicina alla noce del femore (la rotula).
Nel caso della spalla è ancora più semplice. Comunque, nel caso, posso inserire qualche foto con l'indicazione dei punti esatti.

quote:
Riguardo a questo tubicino quanto dev'essere lungo e a quale profondita lo spingi più o meno?


E' lungo una trentina di centimetri, e viene inserito per l'intera lunghezza

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

carmine
SAC


Stato: Italy
Prov.: Benevento
Città: San Nazzaro (BN)


136 Messaggi

Inserito il - 16 feb 2012 : 08:42:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao Paolo.
Ho capito bene, molto chiaro, comunque se riesci, con calma, inserisci qualche foto.
Mi avevano suggerito di spremere la vena fomorale partendo dallo zampetto, con questo tuo sistema ritengo che è molto meglio in quanto si spurga per bene questa vena, inoltre presumo che una volta drenata vi rimanga all'interno qualche traccia di sale che stà nella salamoia per lo sciacquaggio, e questo non fà male.
Torna all'inizio della Pagina

Leon
Utente


Stato: Spain


7 Messaggi

Inserito il - 17 set 2012 : 16:38:39  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sono curioso di questa spalla, come va avanti la stagionatura? (ah, questo punto interrogativo, ogni volta devo ricordarmi )
Seguo il topic da inizio, e ho molto interesse per questo. Che temperatura ha tenuto la paleta in questa estate?
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 18 set 2012 : 18:48:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by Leon

Che temperatura ha tenuto la paleta in questa estate?



La temperatura nella zona della cantina nel quale è conservata ha raggiunto temperature di circa 27-28°C...

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Leon
Utente


Stato: Spain


7 Messaggi

Inserito il - 20 set 2012 : 15:43:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Paolo, vedo dalla data di produzione che fra un mesetto avra' un anno di stagionatura, quando pensi di assaggiare?
Le farai prendere di nuovo il freddo o la apri prima?
Scusa le troppe domande
Torna all'inizio della Pagina

Paolo Esse
AMMINISTRATORE



Stato: Italy
Prov.: Torino
Città: Torino - Genova


1869 Messaggi

Inserito il - 24 set 2012 : 14:09:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Originally posted by Leon

Paolo, vedo dalla data di produzione che fra un mesetto avra' un anno di stagionatura, quando pensi di assaggiare?
Le farai prendere di nuovo il freddo o la apri prima?



Credo che la inaugurerò quando la stagione sarà più fredda, in modo da permettere ai grassi di riassestarsi

Paolo Sossai - SITE ADMIN

Torna all'inizio della Pagina

Maddmax1
AMMINISTRATORE


Stato: USA
Prov.: MT
Città: Southwest Montana


539 Messaggi

Inserito il - 29 gen 2015 : 02:13:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Qui sono sparite le foto ...

Maddmax1
Southwest Montana

Tutto cio' che e' semplice e' utile e tutto cio' che e' utile e' semplice. Mikhail Kalasnikov
Torna all'inizio della Pagina

Alessandro
Amministratore


Stato: Italy
Prov.: Asti
Città: Asti


1674 Messaggi

Inserito il - 29 gen 2015 : 13:00:25  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
qualcuna è ahimè sparita durante l'ultimo crash del sistema. Abbiamo ripristinato il forum ma dobbiamo cercare di recuperare alcune cose...tipo le immagini

Alessandro Morreale
Amministratore
Torna all'inizio della Pagina

brunosilvano
SAC


Stato: Italy
Prov.: torino
Città: vinovo


63 Messaggi

Inserito il - 02 dic 2018 : 17:41:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Questo anno mi hanno chiesto di cimentarmi nel prosciutto di spalla. Ho letto i diversi forum ma....non è che hai voglia di caricare nuovamente le foto di questa discussione ?
(io non riesco a vederle).
Altro argomento : bisogna poi tagliarlo al coltello a mano o c'è qualche possibilità di poterlo tagliare con l'affettatrice ?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale © 2007-2016 - PAOLO SOSSAI e EREDI - http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,79 secondi Sossai.net | Snitz.it | Snitz Forums 2000