Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale

Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | DISCUSSIONI RECENTI | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 I NOSTRI SALUMI
 **I SALUMI CASALINGHI**
 Stagionatore calasingo
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'Ŕ:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

ApatriK
Utente



Stato: Italy
CittÓ: Roma


4 Messaggi

Inserito il - 20 gen 2022 : 16:22:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Buon pomeriggio a tutti,
Ho aperto questa discussione per confrontarmi soprattutto con chi ha uno stagionatore auto costruito, Ŕ ovvio che qualunque intervento Ŕ ben accetto.
Da qualche mese ho assemblato su un frigorifero (privo di ghiacciaia), diversi dispositivi per poter controllare quattro parametri: riscaldamento, raffrescamento, umidificazione e deumidificazione. In particolare ho usato una resistenza (con ventolina), il frigo stesso, un piccolo umidificatore a capsula piezoelettrica e un piccolo deumidificatore a cella di Peltier. Per comandare questi quattro dispositivi ho utilizzato due termo-igrometri aventi il controllo di temperatura e umiditÓ.
Dopo una prima prova fatta con due salami, peso totale 1,4kG di ciccia, ho ricaricato lo stagionatore con circa 10kg di salami. ora sono a circa 2/3 della stagionatura e durante questi giorni passati mi sono accorto che uno dei due sensori ( ricordo che ogni sensore monitorizza temp e umid.) ha cominciato a sfarfallare con l'umiditÓ. Tant'Ŕ che avendone un altro l'ho prontamente sostituito.
Approfondendo ho notato che tutti i sensori in commercio (su Alie...ess) sono soggetti a deterioramento se usati agli estremi del range di funzionamento consentito, mi spiego meglio: i miei sensori hanno come range di lavoro 0-99.9%RH e -40/+80░C, e facendolo lavorare ad un'umiditÓ intorno agli 80%RH in pratica sono giÓ nella zona estrema per l'umiditÓ. Questo tipo di situazione, c'Ŕ esplicitamente scritto nel datasheet del sensore, lo fa invecchiare precocemente.

Ora dopo questa lunga premessa, vengo al dunque:
Qualcuno ha avuto lo stesso problema? Ed eventualmente come ha risolto?
Se qualcuno di voi si Ŕ costruito uno stagionatore, cosa usa per monitorare l'umiditÓ?
Conoscete un sensore, magari professionale, che sia progettato per le celle frigorifere?

Per adesso vi saluto e spero che ci sia qualcuno che possa aiutarmi a risolvere questo problema.
Grazie e a presto
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Salumi Casalinghi Forum - il Forum dei Salumi fatti in Casa e della Norcineria Sperimentale © 2007-2021 - ALESSANDRO MORREALE, PAOLO SOSSAI e EREDI - http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina Ŕ stata generata in 0,28 secondi Sossai.net | Snitz.it | Snitz Forums 2000